Spettrogramma, l’intensità alle varie frequenze

Uno spettrogramma è la rappresentazione di un suono attraverso l’utilizzo di un grafico. La necessità di utilizzato uno spettrogramma è dovuta dal limite dello spettro che non evidenzia i momenti in cui si verificano le variazioni di frequenza.
Lo spettrogramma rappresenta un segnale che mostra la relazione tra 3 variabili che caratterizzano qualsiasi suono:

  • Frequenza (asse verticale);
  • Tempo (asse orizzontale);
  • Intensità (scala di grigi o colori).

Attraverso l’uso di uno spettrogramma è possibile rendersi conto di come è costituito un suono. Esistono 2 differenti di spettrogrammi, o meglio due modi di rappresentazione: il primo utilizza una scala a colori, l’altro usa una scala di grigi.

Spettrogramma, l'intensità alle varie frequenze

Con lo spettrogramma è possibile verificare la maggior regolarità di un file musicale.

In uno spettrogramma l’ascisse rappresenta il tempo, l’ordinata rappresenta la frequenza e l’intensità del suono è rappresentata dai colori. Se si usa la rappresentazione a colori, i colori di blu scuro rappresentano suono di bassa intensità, quelli gialli per le alte intensità. Nella scala di grigi il discorso è simile, il grigio scuro viene utilizzato per le basse intensità e quelli chiari per quelli alte.

Spettrogramma, l'intensità alle varie frequenze

Photo Credit Wikimedia Commons: 1, 2.

Pubblicato in Audio, Informatica, Musica, Sistemi Informativi Taggato con: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*