Perchè inserire Adsense?

Vuoi inserire Google Adsense nel tuo sito? Beh, prima di fare questo passo fermati un attimo e pensa se è questo il passo giusto: hai un sito ben fatto e pieno di contenuti di qualità? Hai una grande affluenza di navigatori? Vuoi dare un valore monetario al lavoro fatto? Se la risposta è SI a tutte e tre le domande allora Google Adsense fa per te, invece se hai risposto NO ad almeno una delle domande soffermati un attimo.
Adsense permette di guadagnare somme consistenti solo se se si hanno contenuti di qualità che permettono al sito un ottimo posizionamento nei motori di ricerca, permette di guadagnare somme consistenti solo se il traffico di utenti è elevato (basti pensare che solo il 6% delle persone utilizza le pubblicità presenti nelle pagine), se il traffico è molto basso inserire adsense è infruttuoso, non riusciresti neanche a coprire le spese per il dominio.

Un consiglio, non credere di poter fregare Google, c’è chi paga google per far inserire le proprie pubblicità ed è giusto che Google mantenga un certa rigore per poter garantire la qualità con il proprio servizio, infatti:

  • Non è possibile fare clic sui propri banner;
  • Non è possibile invitare gli utenti a cliccare sui banner (non chiedete ai vostri amici di farvi cliccare i banner, se Google nota che c’è un numero enorme di clic da parte dello stesso IP lo considera anormale);
  • Non è consentito pubblicare contenuti riguardanti la pornografia, razzismo, hacking, gioco d’azzardo, etc;
  • Non è possibile inserire materiale coperto da CopyRight;
  • Non è possibile ingannare gli utenti (modificando gli annunci dati da google, etc.).

Se non vengono rispettate queste regole c’è il BAN PERMANENTE del vostro nome, cognome, via, email e indirizzo/conto bancario, quindi state attenti. Tutte le regole complete le trovate nel Regolamento di Google Adsense.


Per poter inserire Adsense occorre rispettare dei criteri:

  • Bisogna avere un sito avviato (ad es. un sito con 10 pagine non viene accettato, con sole 10 pagine Adsense non riesce a capire appieno di cosa tratta il vostro sito e non può scegliere le pubblicità più adatte da visualizzare);
  • Bisogna avere un sito navigabile (basta aggiungere un menù di navigazione);
  • Bisogna avere un minimo di traffico di utenti (bastano anche 20 utenti al giorno).

Se già siete stati approvati da Adsense con un sito e volete inserire gli annunci in un altro sito, non c’è bisogno di chiedere il permesso a Google, siete liberi di farlo tranquillamente. I ricavi saranno sempre sullo stesso account.

Infine, ricorda che un sito pieno zeppo di pubblicità è fastidioso per la navigazione, un visitatore potrebbe facilmente decidere di abbandonare il sito, meglio moderarsi (tant’è che lo stesso Google ha limitato il numero di annunci per pagina a 3).

Non vi resta registrarvi, inserire gli annunci e aspettare i guadagni!

Per leggere altri articoli su Google Adsense basta cliccare sulla categoria apposita.

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Google, Google Adsense, Guadagnare online, Guide Taggato con: , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*