Oracle: JVM a pagamento?

JavaIl mondo di Java è in continuo fermento da quando Oracle ha acquisito SUN, giorno dopo giorno le preoccupazioni sul futuro dei progetti acquisiti un anno fa. L’ultima notizia riguarda la possibilità di far diventare a pagamento la Java Virtual Machina (JVM), la macchina virtuale che permette di far girare le applicazioni scritte in Java.

Java, attualmente il linguaggio più utilizzato al mondo, viene utilizzato soprattutto nel mondo enterprise e da questo tipo di mercato che Oracle vuole cercare di trarne il massimo profitto. L’idea base è quella di realizzare due tipi di macchine virtuali: una gratis ed una a pagamento.

Nessun dettaglio è stato fornito sulle differenza tra le due versioni, con molto probabilità riguarderà la compatibilità con i software di casa Oracle. Compatibilità che per chi sviluppa applicazioni in Java, aspetto fondamentale per il linguaggio della Sun. Entrambe le versioni dovrebbero appartenere al progetto OpenJDK e quindi alla filosofia open source.

Le versioni JRockit e HotSpot VM della JVM dovrebbero essere unificate, mentre si possono solo fare supposizioni per il prezzo di listino di una JVM “professionale” e di certo non sono rassicuranti se si pensa all’aumento dei prezzi di MySQL che sta raggiungendo grandi cifre.

[ Via Hostingtalk.it]

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Java Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*