Opera 11 con le estensioni e Android

Opera 11Negli ultimi tempi si è parlato molto di Internet Explorer 9 con la sua prima beta e di altri browser molto conosciuti come FireFox che continua la sua marcia verso la versione 4.0. In una sola settimana Opera è riuscito a ribaltare la situazione attirando l’attenzione del Web.

Non più semplici widget, la prossima versione di Opera sarà dotata delle estensioni, i componenti aggiuntivi, che permetteranno un livello di personalizzazione molto elevato come già avviene in altri browser come FireFox e Chrome. Inutile stare a dire che per poter realizzare le estensioni per il browser dovranno rispettare le specifiche del W3C e essere realizzate nel rispetto degli standard come HTML5, CSS e JavaScript. Per tenersi aggiornati sull’argomento è disponibile un apposito portale sul sito di Opera, destinato alle informazioni per gli sviluppatori.

L’installazione e l’integrazione degli add-on riguarderanno la grafica del programma, alcune si integreranno con l’interfaccia utente aggiungendo pulsanti o altri elementi, altre invece, gireranno semplicemente in background. L’installazione avverrà essenzialmente come già avviene per i widget con una piccola finestra e basterà cliccare semplicemente su Install.

La prima alpha del browser è attesa per novembre e sarà basata sulla versione 10.70 che già rappresenterà un grande passo in avanti per il browser norvegese. C’è chi vede in questa scelta di Opera Software l’ultima mossa disperata nel tentativo di riuscire a raggiungere un pò di gloria, perchè, nonostante Opera sia uno dei browser più innovativi al mondo, resta relegato solo al 2/3% di utenti che scelgono di utilizzare il browser norvegese.

Opera e Android

Come se non bastasse Opera continua a far parlare di se con l’annuncio che dal prossimo mese gli utenti che utilizzano Android non dovranno più accontentarsi di utilizzare Opera Mini ma avranno a disposizione Opera Mobile. La versione “completa” del browser offrirà il supporto per l’accelerazione grafica hardware, dedicata al rendering delle pagine e un pinch-and-zoom totale.

Novità anche sul fronte iPhone dove a breve dovrebbe essere rilasciato un aggiornamento per l’applicazione disponibile nell’App Store, che porterà anche qui tra le principali novità il “pinch to zoom“, lo strumento per migliorare il dimensionamento dei caratteri delle pagine web in base alle dimensioni dello schermo e alla risoluzione in uso, e l’accelerazione hardware.

Nel frattempo, il team di sviluppo ha rilasciato la versione 10.63 sia per Windows, Mac e Linux.

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Android, Opera, Plugin Taggato con: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*