Lezione di Java 24 – Costruzione degli oggetti

Indice Lezione PrecedenteLezione Successiva


In Java tutto è un oggetto. Tutte le classi in Java sono sottoclasse di Object, una dichiarazione di classe senza la clausola extends, usa implcitamente “extends Object”.

Quando viene creato un oggetto viene allocata la memoria nell’area heap per il nuovo oggetto e sono inizializzate le variabili di istanza ai valori di default.
Per ogni successiva chiamata ad un costruttore, cominciando dal costruttore individuato per primo, viene eseguita la sequenza di passi:

  1. Assegna i parametri del costruttore.
  2. Se è presente, come prima riga, una chiamata esplicita a this(…), richiama ricorsivamente il nuovo costruttore e poi passa al punto 5.
  3. Richiama l’implicito o esplicito super(…)-costruttore, eccetto per Object, poichè Object non ha superclasse.
  4. Esegue ogni inizializzazione esplicita delle variabili di istanza.
  5. Esegue il corpo del costruttore corrente.


La classe Object esiste perchè ci fornisce tutti i metodi di base di Java, se vogliamo sovrapporre questi metodi siamo liberi di farlo. Ad esempio il metodo equals nella classe String viene sovrapposto in modo da non confrontare i puntatori alle stringhe ma il contenuto delle stringhe carattere per carattere.

Riferimenti: sette.dnsalias.org

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Indice Lezione PrecedenteLezione Successiva
Pubblicato in Guide, Guide, Java, Programmazione Taggato con: , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*