Le Mappe nei GIS

Le mappe GIS: Raster, Vettoriali, Tridimensionali, Tematiche

In un GIS una mappa è il risultato della sovrapposizione di più mappe elementari dette strati informativi. Ogni strato essendo georeferenziato inserisce varie informazioni ai vari punti nella mappa. Esistono tre modelli di mappe:

  • Mappa Raster
  • Mappa Vettoriale
  • Mappa Tridimensionale
  • Mappa Tematica


Mappa Raster

Le mappe Raster sono rappresentate come una matrice rettangolare di numeri con un valore per ogni cella/pixel. Questo tipo di mappe GIS sono adatte quando i dati da rappresentare cambiano spesso nello spazio, sono facili da gestire e manipolare consentendo di sovrapporre immagini rester facilmente. Il numero di pixel della mappe deve essere adeguato per avere una buona definizione della mappa, con le mappe raster non è possibile ingrandire eccessivamente le mappe perchè risulterebbero sgranate.

Mappa Vettoriale

Le mappe vettoriali vengono utilizzate per rappresentare le informazioni attraverso punti, linee e poligoni. Ogni elemento nella mappa ha le proprie coordinate geografiche: un punto avrà solo due valori (latitudine e longitudine), una linea avrà l’insieme delle coordinate di ogni punto e un poligono avrà le coordinate di ogni arco che lo compongono. Le mappe vettoriali in un GIS consentono una scalabilità completa senza perdita delle informazioni, consente la gestione degli attributi con un record di informazioni associato ad ogni feature e la possibilità di gestire il rendering della mappa.

Mappa Tridimensionale

Questo tipo di mappe consentono la rappresentazioni di superfici 3D. Le mappe tridimensionali per costruire la mappa iniziano da una serie di punti dei quali si conosce la coordinata Z. Con questi dati, viene costruita una triangolazione che rappresenterà in maniera compatta l’andamento della superficie 3D.

Mappa Tridimensionale

Mappa Tematica

Con il termine mappe tematiche si identificano diverse tecniche di rappresentazione in mappa dei dati. Questo tipo di mappe hanno lo scopo di concentrare l’attenzione sulla distribuzione di una particolare variabile facilitandone l’analisi comparativa per individuare omogeneità o concentrazione di un fenomeno sul territorio. Questo tipo di mappe possono suddividersi in cinque tipo di mappe in base ai dati utilizzati:

  • Mappe coroplete, questo tipo di mappe vengono spesso usate per visualizzare la distribuzione di un attributo nello spazio in forma classificata attraverso l’uso di scale cromatiche. I metodi di classificazione si basano possono essere a intervalli costanti, metodi delle progressioni o dei quantili, metodi idiografici e metodi esogeni.

    Mappe coroplete

    Mappa quantili
  • Mappe a densità di punti, servono per visualizzano la distribuzione nello spazio di un attributo nello spazio sotto forma di simboli grafici in numero proporzionale al valore dell’attributo. Ad esempio utilizzare un punto per ogni abitante per mostrare la densità abitativa di un comune offre una visualizzazione del fenomeno molto efficace.

    Mappa a densità di punti
  • Mappe a simboli scalari, i simboli all’interno della mappa hanno una dimensione in proporzione all’entità variabile che rappresentano.

    Mappe a simboli scalari
  • Mappe categoriali, questo tipo di mappe servono per evidenziare intuitivamente il grado di dispersione o di concentrazione dei fenomeni nello spazio utilizzando simboli o colori per i diversi valori.

    Mappe categoriali
  • Mappe a isolinee, per costruire una mappa di questo tipo bisogna disegnare linee che congiungono zone a ugual valore della variabile formando degli anelli. Le mappe prendono un nome diverso in base a ciò che devono rappresentare, per la pressione si chiameranno Isobare, Isobate per la profondità del mare, Isoipse per l’altitudine e Isocline per l’acclività.

    Mappa a isolinee

    Mappa a isolinee

Photo Credit: Wikipedia, MakingDataMeaningful, Carloneworld, Psu.edu, RevolutionanAlytics, Xoomer e HunterSmapCatalog.

Pubblicato in Sistemi Informativi Taggato con: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*