Le immagini vettoriali, Photoshop e Gimp

La grafica vettoriale rappresenta un particolare modo di descrivere le immagini attraverso un insieme di equazioni matematiche. Ogni equazione è composta di primitive geometriche come punti, linee, curve, poligoni, ecc. che vengono utilizzate per definire le forme, i colori e le sfumature di ogni immagine. Tipico esempio di immagini vettoriali sono le mappe:

Le immagini vettoriali, da Photoshop a Gimp

Questo tipo di immagini si contrappongono a quelle raster perché, se nelle prime si ha lo svantaggio che i file non sono modificabili e che le immagini sono molto pesanti, in questo caso abbiamo è possibile modificare in qualsiasi momento le equazioni per ottenere un’immagine di qualsiasi risoluzione e senza che il peso dell’immagine cambi in maniera significativa. Ovviamente, per poter creare un’immagine vettoriale bisogna avere maggiori conoscenze di base, non si tratta un’attività intuitiva come accade per quelle raster, e di computer e applicazioni più potenti come Photoshop e Gimp.

Photo credit Simon Strandgaard, believekevin, Harry Wood.

ngg_shortcode_0_placeholder
Pubblicato in Immagini, Informatica, Sistemi Informativi Taggato con: , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*