In vista un possibile accordo tra Bing e Facebook

Microsoft + Facebook

Sta facendo il giro della rete la notizia di una possibile partnership tra Microsoft e Facebook, la prima interessata a ottimizzare i risultati delle ricerche del proprio motore di ricerca Bing. In particolare Microsoft è intenzionata a mettere le mani sui dati anonimi relativi ai post messi in evidenza dagli utenti di Facebook con la famosa funzione “Mi piace” che permette di segnalare ai propri amici i contenuti che interessano.

Recentemente diventato il secondo motore di ricerca sul web negli Stati Uniti, Bing punta a minare lo strapotere detenuto da Google. L’idea alla base di questo accordo è quella di rendere il motore di ricerca di Microsoft più “social” dando evidenza ai contenuti alle pagine più apprezzate dai netizen.

Se l’accordo arriverà in porto per Microsoft rappresenterà un arma in più, ricordiamo che Microsoft ha già raggiunto un accordo con Yahoo e fornirà le tecnologie di indicizzazione, che se sommate alla quota di mercato di Bing raggiunge ben il 28% delle ricerche del mondo. Microsoft avrà a disposizione un crawler del futuro, non si tratterà più di un semplice spider che va in giro per la rete ad indicizzare i siti web. Un crawler molto più potente e raffinato di quelli attualmente in giro che riuscirà a classificare i siti web in base all’interesse che suscitano negli utenti. Aveva ragione Mike Nichols nel dire che Google Instant non interessa a Microsoft, punta a qualcosa di molto più importante.

[ Via PI ]

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Bing, Facebook, Microsoft, Privacy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*