Il discorso di Steve Jobs ai neolaureati della Stanford

Nel 2005 Steve Jobs, attualmente amministratore delegato di Apple, fece un discorso ai neolaureati della Stanford University, una delle migliori università al mondo. Un discorso fatto di passione e volontà di lottare per ciò che si vuole. Ecco il video completo con sottotitoli in italiano:

Steve racconta tre storie, la prima che tratta di “unire i puntini” nella quale racconta che solo guardando il passato dal futuro si potrà vedere l’importanza delle scelte fatte. Racconta di essersi iscritto all’università facendo spendere inutilmente tutti i risparmi di una vita e di averla poi abbandonata prematuramente senza laurearsi, facendo ciò però ha avuto la possibilità di poter seguire i corsi in maniera non ufficiosa e soprattutto di poter seguire solo quei corsi che davvero gli interessavano. Tra questi, forse il miglior corso del Reed Collage, sulla calligrafia imparando l’importanza della spaziatura e dei vari caratteri. Dopo aver fondato la Apple con un amico nel garage dei suoi, sviluppa il primo Macintosh sfruttando quello che aveva imparato e, forse proprio grazie ai bei caratteri implementati è riuscito ad ottenere così tanto successo. Il successo finì male… l’azienda si espanse e i dirigenti decisero di sostituirlo, fu licenziato dall’azienda che lui stesso aveva fondato

Steve JobsLa seconda storia parla “di amore e di perdita” in cui racconta di aver trovato l’amore della sua vita e di non essersi mai arreso, così fondò la NeXT cinque anni dopo e la Pixar, lo studio di animazione che ha prodotto il primo film in animazione digitale, Toy Story. Il caso vuole che Apple comprerà NeXT, tornando così di nuovo a lavorare nell’azienda che aveva fondato. “Fare bene quello che si ama fare” è questo in quello in cui crede fortemente Jobs.

L’ultima delle tre storie parla di “morte“. Quello che ci si deve chiedere è: “Se oggi fosse l’ultimo giorno della mia vita, vorrei fare quello sto per fare oggi?“. Se la risposta è no per molti giorni consecutivi c’è qualcosa che non va. L’amministratore della Apple racconta che gli fu diagnosticato un tumore al pancreas e che i medici gli pronosticarono pochi mesi di vita. Fortunatamente però, tutto si risolse scoprendo che il tumore poteva essere curato con un semplice intervento chirurgico. Fare quello che si ama e lottare per averlo, senza accontentarsi, è questo quello che Steve Jobs vuole augurare ai giovani: “Siate affamati. Siate folli“.

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook

strong

Pubblicato in Apple, Video Taggato con: , , , , , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*