I muri di Google, i vincitori del concorso

I muri di Google

Jonathan Rosenberg, Vice President Product Management di Google, andando negli uffici di Google Londra ha notato un logo veramente particolare, era stato creato con delle foto di Londra creato da un product manager di nome Clay Bavor e un team di Googler. Gli è venuta così l’idea di organizzare un piccolo concorso per permettere ai Googler di sprigionare la propria creativà nel creare dei propri muri targati Google. I vincitori che avranno creato il migliore “Google Wall Art” vincerà una cena e una somma di denaro da donare in beneficenza ad una donazione di sua scelta.

Inizialmente, racconta Jonathan Rosenberg, non erano sicuri che sarebbe riusciti a dare grande rilievo al concorso ma dopo pochi minuti della pubblicazione, Lorena Twohill (responsabile marketing) e Claire Hughes Johnson (responsabile delle vendite on line) lo chiamano per chiedergli se potevano partecipare anche loro al concorso. Tutti gli uffici e i gruppi di tutto il mondo si sono messi in moto per creare un logo unico e divertente.

Dopo sette settimane, 23 squadre provenienti da 12 uffici in otto paesi hanno presentato le fotografie del loro lavoro. Non si poteva decretare un solo vincitore, così il premio è andato “Rubik’s Cube Galore!“, un Google Doodle creato con 850 cubi di Rubik, creato dall’intero ufficio di taipei. Altri muri interessanti sono stati quelli di Mountain View che hanno creato una “Tavola Periodica degli Elementi di Google” composta da notizie e statistiche su Google e Internet, il “Google Paris Metro Station“, il cartello della fermata della metropolitana costruito proprio all’interno della sede di Parigi, il “Shanghai Interactive Wall“, un muro magnetico con 63 caselle di mobili; e il muro di Dublino, il “Google FoosWall“, che hanno composto la parola Google con con i giocatori di un tavolo da calcio balilla. Ecco un video per vedere la costruzione e la realizzazione dei muri vincenti:

[ Via Googleblog ]

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook

Pubblicato in Google, Video Taggato con: , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*