Diaspora: l’anti-Facebook open source

Diaspora

E’ finalmente disponibile per il download Diaspora, l’alternativa open source a Facebook. Dal blog ufficiale, il team di Diaspora annuncia che “lo sviluppo del progetto è aperto a tutti coloro che hanno le giuste competenze necessarie e condividono l’idea di un social network che dia la possibilità ai propri iscritti di poter avere il pieno controllo delle loro informazioni. A partire da oggi, lavoreremo con la community per migliorare e rendere più solido Diaspora”.

Per chi non lo sapesse, la terminologia “opera source” indica che il codice sorgente libero con cui è sviluppata un’applicazione è visibile e modificabile da chiunque a proprio piacimento. Nessuna funzione nascosta, nessun problema per la privacy, o se c’è qualche problema è visibile a tutti e lo si può eliminare. E’ proprio su questo punto che Diaspora punta: fornire un social network in cui gli utenti hanno il pieno controllo sulla propria privacy. Si sa, il social network più grande al mondo spesso ha fatto parlare di se sui problemi legati alla privacy. Dai dati venduti alle aziende fino ai ladri che attraverso gli aggiornamenti degli stati su Facebook riescono a capire se c’è qualcuno in casa o meno.

A differenza di Facebook, Diaspora oltre ad essere open source è anche decentralizzato. Non esistono dei server che gestiscono l’applicazione, sarà come per WordPress, ognuno è libero di scaricare l’intera applicazione e installarla sul proprio computer e se vuole metterla a disposizione degli utenti. Tutte le informazioni, come i contenuti e gli aggiornamenti degli status, sono salvate un “seed“, i web server che gli utenti mettono a disposizione.

Sono già disponibili servizi come la condivisione di messaggi e immagini privatamente e in tempo reale con gli amici, l’upload di foto, la creazione di album e il criptaggio del traffico dati. Una funzionalità a cui gli sviluppatori di Diaspora stanno lavorando è l’integrazione con Facebook e la portabilità dei dati.

“Noi esseri umani viviamo la nostra vita reale condividendo le informazioni che vogliamo con quelli che ci sono intorno a seconda del contesto in cui ci troviamo” spiegano ancora gli sviluppatori di Diaspora che puntano a creare un social network come la vita reale. Condividere il codice sorgente con gli sviluppatori dimostra come il progetto sia in mano alla community che può sviluppare funzionalità o dei moduli per far crescere il progetto.

Diaspora riuscirà ad avere successo? Quello che è sicuro è che puntare sullo stesso campo un’azienda, in questo caso Facebook, difficilmente porta dei buoni risultati, meglio trovare vie alternative… per chi fosse interessato, il codice sorgente di Diaspora è disponibile a questo indirizzo. Il linguaggio utilizzato è il Ruby.

[ Via Downloadblog.it ]

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Applicazioni, Download, Facebook, Opensource, Privacy Taggato con: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*