Come evitare il surriscaldamento dei portatili

Come evitare il surriscaldamento dei portatili

Chiunque nella propria vita abbia utilizzato un computer portatili concorderà che il problema principale è sicuramente l’eccessivo surriscaldamento del dispositivo. Con l’avvicinarsi dei mesi esisti e con l’aumento della temperatura, il calore prodotto dalla CPU, dall’alimentatore e dai vari componenti di un portatile raggiungono i limiti. Per evitare di compromettere l’integrità dell’intero sistema, vediamo insieme come risolvere questo problema.

L’eccessivo surriscaldamento di un computer, misurabile attraverso appositi programmi, anche dei computer fissi, nella maggioranza dei casi è dovuto alle zone di aereazione ostruite dalla polvere o da altri oggetti che ne impediscono il corretto processo di raffreddamento. Altri motivi possono essere ambienti troppo caldi, un uso eccessivo del computer sia in termini di esecuzione (molti programmi aperti e/o programmi pesanti in esecuzione) che di tempo (avere il computer acceso per molte ore consecutive).

Vediamo insieme cosa possiamo fare per abbassare la temperatura e raffreddare di conseguenza il computer (alcuni consigli sono validi anche per i computer desktop):

  • Smontare il portatile e rimuovere tutti i residui di polvere in tutti i suoi punti;
  • Utilizzare dei supporti o delle ventole di raffreddamento alla base del computer in modo da tenerlo rialzato dalla superficie su cui è appoggiato e facilitarne l’aereazione;
  • Se possibile, cambiare la pasta di raffreddamento sul processore;
  • Evitare di avere in esecuzione programmi inutilizzati;
  • Cercare di utilizzare il computer in posti poco polverosi e ben arieggiati;

Questi sono i consigli base, se ne avete altri da consigliare sono sicuramente ben accetti.

[ Via Mondogratis.myblog.it ]

Ti piace l’articolo?
Diventa fan su Facebook
Pubblicato in Informatica Taggato con: , , ,
2 comments on “Come evitare il surriscaldamento dei portatili
  1. jack gamero scrive:

    io cerco di tenerlo sempre sollevato con qualcosa (libri, giornali o quei cosi che vendono nei negozi di elettronica proprio a questo scopo)

  2. La maggior parte delle volte basta solo aprirlo e pulire la ventola per bene. Questa infatti passato qualche mese si riepmie di polvere e crea come uno stratospesso che non fa uscire l’aria calda…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*