Guide

Lezione di Java 31 – Riferimenti

Indice Lezione Precedente Per scrivere questa guida di base a Java ho fatto riferimento a diverse fonti, tra cui: Le slide del professor M. Sette: sette.dnsalias.org Head First Java di O’Reilly, che su google book è presente un’edizione limitata. Javaranch.com, un sito molto interessante pieno di riferimenti. Thinking in Java di Bruce Eckel, trovate un’anteprima …

Lezione di Java 31 – Riferimenti Leggi altro »

Lezione di Java 30 – Le classi Anonime

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva Java fornisce la possibilità di sovrapporre qualche metodo di una superclasse, o di implementare qualche metodo di un’interfaccia, senza dover costruire una classe vera e propria che lo faccia. Questo possibilità avviene attraverso l’uso delle classi anonime, già nella loro definizione includono la costruzione e il primo uso della …

Lezione di Java 30 – Le classi Anonime Leggi altro »

Lezione di Java 29 – Le classi Inner

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva Le classi interne, dette classi inner, sono la soluzione che offre Java alle classi annidate. Questo tipo di classi offrono una maggiore chiarezza al programma e, come le interfacce, rappresentano una possibile soluzione al problema dell’eredità multipla. La particolarità delle classi interne sta proprio nel loro nome, sono dichiarate …

Lezione di Java 29 – Le classi Inner Leggi altro »

Lezione di Java 28 – Le eccezioni in Java

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva La gestione degli errori in Java, le cosiddette eccezioni, sono gestite tramite le clausole try, cacth e finally. Il codice che potrebbe lanciare una eccezione è inglobato in un blocco marcato try, a questo blocco deve seguire uno o più blocchi catch o un blocco finally. I blocchi catch, …

Lezione di Java 28 – Le eccezioni in Java Leggi altro »

Lezione di Java 27 – L’oggetto String e StringBuffer

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva La gestione delle stringhe in Java comporta un dispendio molto oneroso delle risorse del sistema, per questo motivo si è deciso di creare la Java Literal Pool. Questa “piscina” ha il compito di contenere le stringhe che vengono utilizzate all’interno del nostro programma, se viene creata un stringa già …

Lezione di Java 27 – L’oggetto String e StringBuffer Leggi altro »

Lezione di Java 26 – Classi astratte e Interfacce

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva Le classi astratta servono solo per obbligare le sottoclassi a definire dei metodi. Una classe deve essere marcata abstract se ha un metodo marcato abstract, se non fornisce la realizzazione di un metodo abstract ereditato o se implementa un’interfaccia (le tratteremo nella prossima lezione) e non ne fornisce la …

Lezione di Java 26 – Classi astratte e Interfacce Leggi altro »

Lezione di Java 25 – Singoletto

Indice Lezione Precedente – Lezione Successiva Spesso si vuole che una classe abbia un’unica istanza. Per poter risolvere questo problema abbiamo bisogno di quello che in Java si chiama Singleton. La tecnica del “singoletto” non ci fa altro che dichiarare la classe come attributo della stessa: public class Veicolo {   private static Veicolo istanza = …

Lezione di Java 25 – Singoletto Leggi altro »